Logo certificazione Family Audit          Logo certificazione ISO 14001 ISO 45001

Tu sei qui

Regole di calcolo

AMNU, su tutto il territorio servito, applica la tariffa puntuale (TARIP), con misurazione del rifiuto secco residuo conferito al sistema di raccolta, nonché degli imballaggi leggeri conferiti alla raccolta stradale.

La TARIP è suddivisa in tre quote:

  1. Quota fissa, calcolata per le utenze domestiche di residenza in base al numero di componenti del nucleo familiare, mentre per le utenze non domestiche (attività commerciali, industriali, uffici, bar, ristoranti, ecc.) è calcolata in base alla superficie dei locali occupati.
  2. Quota spazzamento comunale, diversa per ogni Comune servito, poiché riflette i costi di spazzamento che il Comune stesso sostiene per tale servizio ovvero la qualità del servizio richiesto dallo stesso per i propri cittadini/utenti (numero e frequenze di passaggio degli operatori e/o delle spazzatrici).
  3. Quota variabile, calcolata, sia per le utenze domestiche che per le utenze non domestiche, in base agli effettivi conferimenti di rifiuto effettuati dalla singola utenza (tariffa al litro moltiplicata per la volumetria del dispositivo - cassonetto o chiave elettronica - in dotazione).

Per le utenze domestiche intestate a persone non residenti o per abitazioni tenute a disposizione, è stata istituita una apposita categoria tariffaria con un numero fisso di componenti, pari a 2.

ATTENZIONE: al fine di contrastare comportamenti elusivi da parte degli utenti, è previsto un minimo di conferimenti, attualmente pari a:

  • per le utenze domestiche 80 litri/anno per ogni componente del nucleo famigliare (es. ad una famiglia di 3 componenti che non effettua nessun conferimento saranno addebitati 240 litri/anno)
  • per le utenze non domestiche 12 svuotamenti/anno per ogni dispositivo di conferimento in dotazione (es. ad un'utenza con un cassonetto da 80 litri che non effettua nessun conferimento saranno addebitati 960 litri/anno)

Per quanto riguarda le riduzioni applicabili, si rimanda ai singoli regolamenti comunali e alle delibere di approvazione delle tariffe alla seguente pagina.

Sulle fatture TARIP, conformemente alla vigente normativa, si applica l'Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) pari al 10%.